Lo spettacolare teatro comunale di Bologna, con oltre tre secoli di storia, oggi in streaming

Blog Image

di Francesco Gimigliano

30/1/2021

Arte e cultura sono da sempre un segno distintivo inequivocabile, che ha permesso da sempre all’Italia, di farsi conoscere nel mondo ed essere apprezzati veramente da tutti indistintamente. In ogni regione sono presenti delle strutture artistiche che hanno una storia e dimostrano ancora oggi come l’arte e la passione teatrale vivono costantemente a contatto con il presente, nonostante un periodo buio legato all’avvento del coronavirus.

 

A Bologna, stupenda città della florida Emilia-Romagna, c’è il teatro comunale che non è un semplice teatro ma, un luogo ricco di storia e di successi che si sono evoluti nel tempo. Il teatro comunale di Bologna fu, infatti, costruito oltre tre secoli fa e precisamente nel 1756, dalle ceneri del teatro Malvezzi, distrutto da un bruttissimo incendio.

 

Curiosità del teatro comunale di Bologna

 

Il teatro fu progettato da Antonio Galli da Bibbiena e la sua inaugurazione risale al 14 maggio del 1763 con l’opera seria “Il trionfo di Clelia”, davanti a un entusiasta pubblico di 1500 persone. Dopo l’inaugurazione, il teatro comunale di Bologna ebbe un susseguirsi di esibizioni di elevato spessore artistico, e nel 1871 fu il primo teatro italiano a rappresentare un’opera di Richard Wagner.

 

Negli anni il teatro comunale ha subito vari restauri ma, ancora oggi è formato da quattro ordini di palco, che danno alla struttura la forma di una campana, con un palco reale e un loggione. La facciata è stata interamente completata nel 1933 grazie a Umberto Rizzi.

 

Il teatro comunale oggi

 

In versione moderna, il teatro comunale di Bologna è raggiungibile sul web e grazie a un sito molto intuitivo chiunque potrà scoprire tutte le informazioni necessarie sul teatro. Grande novità del teatro della stagione teatrale appena conclusa è stata la trasmissione di tanti eventi in streaming, attraverso il canale YouTube del teatro comunale di Bologna.

 

Antichità e modernità quindi, si fondono fino a offrire agli spettatori il meglio che il teatro di Bologna possa offrire anche oggi, come nel passato. Una struttura esemplare, fiore all’occhiello di Bologna e di tutta la regione, che merita almeno una volta di essere visitato. Il teatro di Bologna si trova in Largo Respighi 1 e oggi la sua capienza è di circa 1000 posti.