Shia LaBeouf si ritira dalla recitazione per ricevere cure ospedaliere

Blog Image

di Naomi Filoramo

22/2/2021

Shia LaBeouf e la sua agenzia, la CAA, si sono momentaneamente separati. L’attore sta tuttora ricevendo delle cure ospedaliere per i suoi vari e conosciuti problemi psicologici. La notizia è arrivata mesi dopo l’inizio della causa legale tra lui e la sua ex fidanzata, la pop star e attrice FKA Twigs, che lo ha accusato di abusi fisici e mentali. Da allora LaBeouf è stato accusato da più donne di aver subito abusi psicologici. Il suo modello comportamentale è stato documentato nel corso degli anni, sebbene l’attore abbia continuato a lavorare.

 

La sua agenzia, tuttavia, non ha licenziato LaBeouf, l’attore ha solamente preso la decisione di prendersi una pausa dalla recitazione, in modo da potersi concentrare sulla sua guarigione. Secondo una fonte vicina, sarebbe in cura da cinque settimane e vive in una struttura ospedaliera. Il suo rilascio dipenderà dalla sua guarigione. Non è chiaro quale tipo di trattamento stia ricevendo. L’anno scorso Shia LaBeouf ha ammesso di avere dei problemi con l’alcool e l’aggressività, affermando di aver abusato di coloro che lo circondano da anni.

 

“Non sono in grado di dire come li ha fatti sentire il mio comportamento. In passato ho ferito le persone al mio fianco. Mi vergogno e mi dispiace per coloro che ho ferito. Non c’è nient’altro che io possa dire.”

 

LaBeouf è un capace attore, ma anche tristemente noto per i vari arresti e la sua turbolenta condotta. È stato persino ripreso da una telecamera, durante un litigio nel 2015, in cui è quasi diventato violento con la sua fidanzata, l’attrice Mia Goth, ammettendo in seguito: “Se fossi rimasto lì, l’avrei uccisa”. L’ultima accusa afferma che LaBeouf è un pericolo per le donne. Giustamente, la causa ritiene l’industria dello spettacolo responsabile di aver ignorato il suo comportamento.

 

Contro l’attore ci sono accuse molto pesanti, serie e a dir poco orribili. Le prime sono le accuse da parte di FKA Twigs e di Karolyn Pho, che afferma che Shia LaBeouf una volta l’ha inchiodata al letto e le ha dato una testata abbastanza forte da farla sanguinare. Mentre FKA Twigs ha dichiarato che in un’occasione è stata svegliata da LaBeouf che la strangolava nel sonno. In altre occasioni ha affermato che l’attore è diventato maniacale durante la guida e che, quando ha cercato di scendere dall’auto, ha minacciato di schiantarsi, e appena si sono fermati ad autogrill l’attore l’ha spinta violentemente contro un’auto e ha cercato di strangolarla. Dopo questi avvenimenti, e in seguito alla causa legale, Netflix ha cancellato il nome di LaBeouf dalla sua campagna per gli Oscar per il film Pieces of a Woman, in cui è il protagonista.