Bonus per tutti coloro che sceglieranno di trascorrere le vacanze estive nel paese meno popolato della Campania

Blog Image

di Fiorella Amadio

19/5/2020

L’iniziativa è arrivata dal Comune di Valle dellAngelo, un piccolo borgo di circa 120 persone situato ai piedi del Monte Ausinito, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, in provincia di Salerno.

 

Le decisioni del Sindaco

 

Il primo cittadino e sindaco Iannuzzi ha più volte espresso la sua volontà nel voler risollevare le sorti del borgo ed incentrarsi sulla microeconomia del paese, che molte vuole è sobbarcato dalle grandi realtà provinciali che lo circondano. Il sindaco Iannuzzi ci spiega quanto però egli tenga alla salute dei cittadini del luogo e dei turisti in generale, e che quindi chiunque voglia usufruire del bonus deve prima sottoporsi ad uno screening sanitario con l’esecuzione di un test rapido per rilevare eventuali infezioni da Covid 19. Favorendo così la salvaguardia sanitaria di tutta la comunità.

 

Per il premio di soggiorno bisogna semplicemente contattare gli uffici dell’ente cittadino che, a seguito dell’accettazione di uno specifico disciplinare di ospitalità, provvederanno ad emettere i bonus ai turisti, unicamente spendibile negli esercizi commerciali esistenti sul territorio comunale.

 

Questo progetto è stato creato per generare lavoro, incrementare il turismo ed evitare il consumo di fondi economici pubblici. Naturalmente tutto si fonda sul tener conto dei dati epidemiologici dei prossimi giorni. Il programma definitivo verrà ufficializzato solamente se l’epidemia resta sotto controllo e le disposizioni impartite dal governo e dalla regione consentono lo svolgimento e le modalità del bonus ideato dal sindaco Iannuzzi e la giunta comunale.

 

“Una bella idea per una vacanza alternativa siamo pronti ad accogliere e a coccolare i turisti. Qui non bisogna salvare solo le piccole aziende, bisogna salvare il paese dallo spopolamento” - testimonia Angelo Coccaro, in arte Alì, titolare del ristorante La Piazzetta- che ci fa vedere come anche tutti i cittadini di Valle dellAngelo abbiano preso a cuore il progetto del loro sindaco.

 

“Si potrebbe ripartire proprio da Valle dellAngelo che rappresenta lemblema di quei piccoli borghi dove il turismo è realmente praticabile in una cornice di sicurezza”spiega il primo cittadino, ponendosi altresì in primo campo per combattere gli stereotipi e far sì che il turismo praticato nel luogo cresca notevolmente per aiutare il borgo a fiorire sia economicamente che popolarmente cercato di diminuire quei distanziamenti provocati dalla scarsa densità di popolazione.

 

L’obiettivo dell’amministrazione comunale è creare nei piccoli borghi un modello di turismo sicuro e sostenibile, e conseguentemente rilanciare l’economia compromessa dall’epidemia del Covid 19.

 

Iannuzzi ci rende partecipi di una decisione molto importante per l’economia del micro borgo salernitano: si è infatti deciso di recuperare una spiaggia fluviale nella località Festolaro, a circa 620 metri di altitudine, utilizzata fino agli anni ’90. La nostra intenzione è riportare allo splendore di un tempo la piccola spiaggia per offrire un’ulteriore intrattenimento turistico in alternativa alla visita delle località e al bonus, attraverso la balneazione nelle acque del fiume.