MSN, fra prime emoticon e trilli

Blog Image

di Martina Moliterni

8/4/2021

Ascolta "MSN, fra prime emoticon e trilli" su Spreaker.

Fonte immagine: blog.ireplace.it

Windows Live Messenger, o più comumente noto come MSN, è stato un servizio di messaggistica istantanea nato nel 1999 e chiuso nel 2014 che ha accompagnato numerosi pomeriggi di ragazzi e ragazze in tutto il mondo, soprattutto quelli nati fra gli anni '90 e l'inizio degli anni 2000.

Durante gli anni d'oro di MSN, Whatsapp non esisteva ancora o lo avevano in pochissimi, quindi per sentirsi con gli amici si accendeva il computer e si utilizzava questo servizio. Anche se, diciamocelo, non lo usavamo solo per sentirci con gli amici, ma anche e soprattutto per insultare i vari bot presenti su MSN, Doretta prima di tutti.

Le emoji di Whatsapp erano ancora lontane per noi, ma su questo fronte MSN era decisamente più creativo: c'erano delle emoticon piccoline di default, ma era possibile anche crearne di proprie (anche se non ho mai capito come), quindi passarsele fra amici era un obbligo morale, oltre ad essere divertente. Se queste erano più vicine alle attuali emoji, ce n'erano anche altre, che attualmente non sono ancora state replicate da altri servizi di messaggistica. Erano enormi, animate e invadevano la schermata della persona a cui le mandavi, come ad esempio quella del bacio.

Ovviamente le spunte blu non esistevano ancora, quindi non c'era modo di verificare se qualcuno avesse letto il tuo messaggio. Cosa si faceva, quindi, per sollecitare qualcuno a rispondere se si aveva il sospetto che l'altro avesse letto ma senza rispondere? Si mandava un trillo, ovvio! Una volta che si mandava un trillo, la persona che lo riceveva sentiva un rumore molesto e la sua schermata di MSN si scuoteva tutta. È anche vero che spesso si iniziava a mandarseli reciprocamente senza alcun motivo preciso, esistevano conversazioni intere fatte solamente di trilli. Tutto ciò aveva un senso? Assolutamente no! Era però incredibilmente divertente? Assolutamente sì!

MSN ha ormai chiuso da anni ed è ormai superato, visto che esistono numerosi servizi di messaggistica istantanea più comodi e veloci. Nonostante ciò, non si può guardare indietro a quei pomeriggi passati a chattare utilizzando questo servizio senza sentire un pizzico di nostalgia.