Le poesie d'amore da dedicare a San Valentino e non solo

Blog Image

di Alessia Viviani

13/2/2021

Foto in evidenza: Christopher Funk (Pinterest)

 

Quando si tratta d’amore non c’è data o ricorrenza che tenga. Quando poi l’amore incontra la poesia, amare sembra diventi più semplice. La vita ha bisogno anche di questo. Ha bisogno di parole che fanno bene al cuore. Di parole sussurrate, dette, scritte. Poi, certo, alle belle parole devono seguire i fatti, ma anche la poesia può essere una bella dichiarazione d’amore. Già, di poesie d’amore. Quelle che ci fanno sognare, vivere, piangere e ridere, di quella risata che si colora di passione e di tanto tanto affetto verso l’amato che ci ascolta leggerle. Avete mai letto l’amore a qualcuno? Ecco allora alcuni spunti per poterlo fare: attraverso le parole di alcuni dei piuì grandi poeti di tutte le epoche, e di alcuni scrittori emergenti che mi hanno preso il cuore. Quelli che hanno sempre celebrato questo magico sentimento. Le poesie d’amore sono un viaggio nella sensibilità umana, un’onda che ti accarezza cuore e anima. Danno riscontro e voce alla parte più intima, più profonda di memorabili personaggi che hanno saputo dare voce alle innumerevoli sensazioni che provoca l'amare. L’amore rende il mondo più bello e la poesia ci permette di toccarlo con mano. Sulle pagine dense di sentimento.

 

Quando proviamo amore, Coelho scrive: "Abbiamo l’impressione che tutto l’universo sia d’accordo", ed è il tema prediletto della poesia sin dai tempi di Catullo e resterà al centro del pensiero dei poeti finché esisterà questo genere di letteratura. Allora ecco, da Neruda a Montale, a Jacques Prévert, passando per Susanna Casciani per il folle amore, alla vita di Alda Merini, dall’amore sporco di Buk, fino ad arrivare a qualcuno di meno conosciuto ma devoto all'amore. Quello vero,  le poesie, gli aforismi e  le frasi d’amore riportate di seguite, sono a mio avviso tra le  più belle e più romantiche di tutti i tempi.

 

Pablo Neruda – Non t’amo come se fossi rosa di sale

 

[...] T’amo senza sapere come, né quando, né da dove,
T’amo direttamente senza problemi né 
orgoglio:
Così ti amo perché non so amare altrimenti

 

Non si riesce a descrivere in quale modo si ami una persona. Neruda ci ha provato, l'ha sintetizzato in questo sonetto innamorato moderno, dove romanticismo e passione si uniscono in una dolce e romantica dichiarazione d'amore. È una delle poesie piu belle di sempre. Racconta l’amore come pochi avrebbero il coraggio di fare.

 

Paul Éluard – Parlare tacere

 

[...] Parlare
Tenendosi per mano
Tacere
Tenendosi per mano.

 


Essere complici in amore significa anche comprendersi l'un l'altra senza dover esprimersi a parole. Anche se a volte troppo silenzio fa male. Però è fondamentale quella connessione che si crea, occhi negli occhi. Ed è proprio questo il messaggio che Éluard manifesta in questa poesia.

 

 Jacques Prevert – I ragazzi che si amano

 

I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte […] Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte [...].

 

Quello che viene decantato da Prévert in questa poesia è la storia di un giovane amore, con protagonista il mondo dei ragazzi. Sono proprio loro quelli che si amano senza preoccuparsi della rabbia e dell'invidia altrui, capaci di godere appieno di un sentimento nuovo e puro. Il loro.

 

Alda Merini – Ho bisogno di sentimenti

 

Ho bisogno di sentimenti,
di parole, di parole scelte sapientemente,
di fiori detti pensieri,
di rose dette presenze,
di sogni che abitino gli alberi,
di canzoni che facciano danzare le statue,
di stelle che mormorino all’ orecchio degli amanti.
Ho bisogno di poesia [...].

 

Alda Merini è la poetessa italiana più amata e conosciuta degli ultimi tempi. Nata il primo giorno di Primavera, ha una storia travagliata alle spalle e una votata passione verso l'amore che è fortemente presente nei suoi folli e dolci versi, specialmente nelle sue poesie dedicate a questo sentimeno. L'amore che descrive è un amore "vero" fatto anche di carne e non solo di spirito.

 

Eugenio Montale – Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale

 

[...]Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.

 

La poesia d’amore di Eugenio Montale più bella in assoluto è stata dedicata all’amore della sua vita, la donna che ha sposato, Drusilla Tanzi. La delicatezza dei versi, contenuti nella raccolta Xenia II edita nel 1967, avvolge il cuore del lettore e lo fascia con la potenza di un sentimento in grado di sopravvivere alla decadenza dei corpi e alla morte. Una poesia struggente, un'anima che resta, anche se il corpo se ne va.

 

Emily Dickinson – Chi è amato non conosce morte

 

[...] Chi ama non conosce morte,
perché l’amore fa rinascere la vita [...]. 
 
Emily Dickinson nasce una sera di dicembre, precisamente il 10 Dicembre 1830 ad Amherst, nel Massachusetts, e morì il 15 Maggio 1886 nella sua città natale. Una cittadina che  durante la sua vita lasciò solo per pochi e brevi viaggi. Gran parte della sua esistenza infatti la trascorse infatti nella sua stanza, scrivendo e meditando. Non riuscì a staccarsi dalla sua culla neanche alla morte dei suoi cari. Si narra che un giorno decise di vestire solo di bianco. Pura e fragile. Spaventata, ma allo stesso tempo con una forza dentro solo di chi conosce l'amore senza averlo neppure vissuto, tra le sue braccia. Pura, leggera, fatta d'anima: questo era Emily Dickinson, e le sue poesie, che furono pubblicate solo dopo la sua morte, ne sono la prova.
 
 
Charles Bukowsky – L'hai amata, vero?
 
 
[...] Era matta, tutta matta. A volte piangeva
Dicono che in quel caso le donne 
vogliono solo un abbraccio Lei no Lei si innervosiva Non so dove si trova adesso
ma scommetto che è ancora alla ricerca di sogni [...].


Charles Bukowsky è un poeta e scrittore statunintese che hascritto poesie e libri dove raccontavanol'amore a modo suo. E l'amore per zio Buk non era solo quelloche ci fa sentire le farfalle nello stomaco,era molto altro, e partiva anche dal desiderio, dal dolore, dalvino, dalle scorribande, dal casino, dal sesso.L'amore di Bukowsky era realtà. Soprautto realtà. Una cruda,difficile appassionata realtà.

 

Susanna Casciani – Chi è stato innamorato
 
Chi è stato innamorato, innamorato davvero, si riconosce: non si accontenta, non ci riesce. Non si accontenta di due baci dati a caso in una discoteca. Non si accontenta di una notte. Non si accontenta di una storia tranquilla. Non si accontenta di chi è "bello ma non balla". Non si accontenta dei "forse", dei "se" dei "ma".
Chi ha incontrato l'amore si riconosce: potrebbe vagare anche tutta la vita come un disperato per riviverlo, almeno una volta, almeno mezzo minuto. Lo vedi camminare con gli occhi preoccupati, malinconici, speranzosi, lucidi di ricordi.
Chi ha amato non può fare a meno di volere altro amore.
 
Ci sono molte frasi di Susanna Casciani che ispirano la bellezza dell'amore. Sono aforismi semplici, mai banali, però. Con un significato importante. Portano con sé la leggerezza del mare e l'inquietudine di doverlo amare, sopratutto quando è inverno.
 
L'amore è... – Giulio Salvioli 
 
"L'amore per me è una vera/o amica/o con cui fai anche del sesso, dell'ottimo sesso possibilmente, fatto 'de 'na pizza e 'na carezza, 'na pizza e 'na carezza, due tigri arrapate e due cuccioli de panda."
 
Giulio è l'autore di Bukowsky vive a Roma Sud e ha rilasciato un'intervista ad "Hermes Magazine", rispondendo con questa frase, che sa di cacio e pepe, Roma Sud, Capanelle, carezze, lunapark, pizza, peluches, concerti, Trastevere alla notte. Ecco l'amore, sicuramente è anche Roma. Roma Sud, sull'Appia direzione Capanelle.
 
Insomma l'amore va ricordato sempre, tutti i trecentosessantacinque giorni dell'anno (trecentosessantasei se è bisestile) e non solo a San Valentino. Concludo con una frase di una mia collega e amica che mi ha colpito molto e che fa bene al cuore ascoltare: "La cosa più romantica che ho fatto è continuare a credere nell'amore, nonostante tutto. Ci credo ancora" (Fabiana Lo Coco).