Scanno, il lago a forma di cuore

Blog Image

di Davide Di Sabatino

28/5/2020

L’Abruzzo è una delle poche regioni che ha la fortuna di avere un bel litorale, ma anche delle importanti catene montuose, come gli Appennini, senza contare il Gran Sasso e la Maiella. Cercando di scoprire nuove bellezze di questa terra, uno dei posti più suggestivi è sicuramente il lago di Scanno, celebre per via della sua forma, che ricorda quella di un cuore.

 

Intorno a questo lago ci sono diverse attrazioni turistiche e naturali, passando dall’alto colle dove è presente l’eremo di Sant’Egidio, da cui si può ammirare lo stupendo borgo di Scanno, oltre che la forma speciale del lago, perfetta per fare una passeggiata romantica con il proprio partner. Il lago di Scanno è situato tra i Monti Marsicani e la sua origine si deve ad una frana che, staccandosi dal monte Genzana, ha ostruito il passaggio del fiume Tasso, dando vita a questo incredibile spettacolo della natura. Il lago, infatti, si trova a circa 900 metri d’altezza dal livello del mare tra i comuni di Scanno e Villalago. Quello di Scanno è il lago più grande dell’Abruzzo, ed inoltre rappresenta una piccola macchia d’acqua tra le montagne del Parco Nazionale, creando delle gole nelle rocce che spingono migliaia di amanti del trekking in queste zone, poiché sono presenti le imperdibili “Gole del Sagittario”.

 

Il Sentiero del Cuore

 

Naturalmente il lago di Scanno non ha una forma di un cuore ma semplicemente, se visto da una particolare prospettiva, è possibile vederlo in quelle sembianze. Per riuscire a raggiungere il lago da questa determinata angolazione, è stato creato il “Sentiero del Cuore”, che in un’ora di cammino vi porterà in una splendida terrazza da cui poter godere di un panorama mozzafiato. Per poter arrivare facilmente a questo percorso basterà seguire la strada che conduce al borgo di Scanno, che in seguito vi porterà in un piccolo bosco in cui è situato l’Eremo di S. Egidio, di cui consigliamo la visita.