Bettona: antico borgo umbro tra i più belli d’Italia

Blog Image

di Naomi Filoramo

31/3/2021

Ascolta "Bettona: antico borgo umbro tra i più belli d’Italia" su Spreaker.

Al confine nordorientale dei Monti Martani, a circa 20 km da Perugia, nel cuore dell’Umbria, sorge Bettona, inserito nel circuito dei Borghi più Belli d’Italia. Con i suoi oltre 4.000 abitanti, Bettona è una gemma di rara bellezza, grazie alle sue preziosità storico-culturali e grazie alla salubrità della sua aria. Il tutto conservato all’interno delle sue mura. Andiamo quindi insieme alla scoperta di Bettona.

Cosa vedere tra le mura nel borgo

Bettona, che si dice “riposi” su un colle nel centro della regione umbra, offre panorami da togliere il fiato, che spaziano fino a Perugia, Assisi, Spello ed altre zone incantevoli. Il borgo è riparato dalle mura che, in parte, sono state erette su quelle risalenti addirittura all’epoca etrusca. Ciò che però si respira a pieni polmoni in questo paradiso è l’aria medievale, a cominciare dall’antico portone in legno della porta di ingresso al borgo, vale a dire quella di Santa Caterina. Sono tante e tutte interessanti, le architetture civili, i cui fiori all’occhiello sono il Palazzetto del Podestà, datato 1371 e oggi sede della pinacoteca Comunale, Palazzo Biancalana, in cui attualmente sono in corso dei lavori per allestire un Museo Archeologico, ed infine, Palazzo Baglioni.

Luoghi di culto

Tra i monumenti e i luoghi di culto più antichi e celebri, ecco la Collegiata di Santa Maria Maggiore, la chiesa più rinomata del borgo. Che tra gli anni 1803-1816 assunse lo stile neoclassico che è oggi visibile, abbandonando il gusto romano-gotico, di cui tuttavia rimane testimoniato da una cappella. Tra i tesori conservati al suo interno, spiccano gli affreschi dell’abside realizzati nel 1939 dal futurista Gerardo Dottori. Altri luoghi di culto molto interessanti, sono la Chiesa di San Crispolto, la cui facciata è frutto dell’ingegno ottocentesco di Antonio Stefanucci, discepolo del Vanvitelli e l’Oratorio di Sant’Andrea, che conserva un magnifico soffitto ligneo a cassettoni, un altare settecentesco e un ciclo pittorico attribuito alla scuola giottesca raffigurante la Passione di Cristo.

I tesori della pinacoteca

Un altro luogo di grande interesse qui a Bettona, è la Pinacoteca Comunale in Piazza Cavour. Che trova spazio nelle sale di Palazzo Biancalana e in quelle del Palazzetto del Podestà, dove sono conservate opere di caratura elevata come ad esempio la Madonna della Misericordia e il Sant’Antonio del Perugino, oltre alla pala d’altare di Jacopo Siculo, l’Adorazione dei pastori di Dono Doni e altri capolavori del Della Robbia, di Giuseppe di Ribera e di Fiorenzo di Lorenzo. Sempre nella pinacoteca, si trovano anche notevoli reperti archeologici provenienti dall’epoca etrusca e romana.

Feste, sagre, eventi e piatti tipici

A Bettona non mancano di certo feste, eventi e piatti tipici da assaporare. Infatti, l’11 e 12 maggio c’è la festa del Patrono San Crispolto, a giugno e luglio si organizza il Bettona sotto le Stelle, una manifestazione ricca di eventi culturali, musicali, di teatro e di danza, mentre durante l’ultima settimana di luglio si celebra la Sagra dell’Oca. Mentre a settembre si celebra la Musicale Umbra, con concerti di musica classica presso la Chiesa di San Crispolto. Non dimentichiamoci poi del cibo, infatti, se vistate Bettona non dimenticatevi di assaggiare i suoi prodotti tipici, come la Torta al Testo, una sorta di focaccia cotta su una particolare padella e farcita con affettati e formaggi locali e l’oca arrosto. Questa inoltre, è terra di vini e oli tipici e pregiati che meritano d’essere assaggiati.

Cibo tradizionale, storia, luoghi incantevoli e panorami mozzafiato, questo è quello che Bettona ha da offrire.