“Tutte le mie notti”: il nuovo thriller in arrivo l’8 aprile su Netflix

Blog Image

di Roberto Ligorio

4/4/2021

Come ogni mese, il catalogo delle piattaforme di streaming si arricchisce di nuovi contenuti, a partire da produzioni originali fino a film e serie TV prodotti e distribuiti da terze parti. Questo mese per Netflix sarà nuovamente ricco di nuovi innesti, tra cui l'attesissima serie Love and Monsters od il film francese Madame Claude. L'8 aprile 2021 verrà inoltre aggiunta la pellicola italiana prodotta nel 2018 e distribuita nel 2019 intitolata Tutte le mie notti. Di genere thriller psicologico e ambientato in una cittadina di mare italiana, la sinossi del film racconta le vicende di una ragazza in fuga di notte da una persona sconosciuta: la giovane teme che un uomo la stia inseguendo. Una donna di nome Veronica la ferma e la accompagna al sicuro nella sua abitazione. L'incontro tra le due però non è stato casuale: è l'inizio di una serie di sconvolgenti ed inquietanti avvenimenti.

Tutte le mie notti è il primo lungometraggio cinematografico del regista Manfredi Lucibello ed è stato prodotto dalla coppia di registi e sceneggiatori Manetti Bros (i quali sono al lavoro in questo periodo per la regia e la produzione del film di prossima uscita Diabolik, incentrato sul noto personaggio del fumetto). La sceneggiatura è stata scritta, oltre che in prima persona dal regista, anche da Andrea Paolo Massara. I protagonisti principali del film sono Barbara Bobulova (la quale ha recitato nei film di successo Il sangue dei vinti e ne la saga de Immaturi), Alessio Boni (famoso principalmente per le pellicole La meglio gioventù e Quando sei nato non puoi più nasconderti) ed infine Benedetta Porcaroli (nota per aver interpretato il ruolo dell'adolescente Chiara Altieri nella serie drammatica Baby, di produzione Netflix). Nonostante la grande differenza di esperienza oltre che ruoli in pellicole con modalità di recitazione estremamente diversi, gli attori principali hanno ricevuto le lodi della critica nazionale per le interpretazioni di alto livello e la definitiva consacrazione della giovane Benedetta Porcaroli. Nonostante un budget modesto per la produzione, il film ha incassato poco più di 80 mila euro al botteghino.