Sex symbol secondo la redazione femminile di Hermes Magazine

Blog Image

di Benedetta Di Nunno

6/4/2021

Ascolta "Sex symbol secondo la redazione femminile di Hermes Magazine" su Spreaker.

"Anche l'occhio vuole la sua parte" dice un vecchio proverbio, e dunque con questo articolo rifacciamoci gli occhi, che di zona rossa in zona rossa rinforzata, ormai dobbiamo inventarci di tutto per non soccombere alla frustrazione che le restrizioni potrebbero provocare. 

Abbiamo pensato di proporvi una carrellata di sex symbol del cinema, o in generale del mondo dello spettacolo, che da sempre sono considerati i più amati dal pubblico femminile. La scelta è stata ardua. La redazione di Hermes Magazine, quella dalle tinte rosa, ha sollevato più di un nome e dunque, a furor di redazione, ecco a voi, i nomi dei nostri sogni proibiti, tra passato e presente. Per i futuri ci stiamo attrezzando. 

Li elenchiamo in ordine sparso, ma certamente cominciamo dai classici. Ah, e mettetevi comode perché dovrete indugiare qualche minuto in più sulle foto, possibilmente lontane da distrazioni. 




Ho scelto una foto in bianco e nero che lo ritraesse in un'espressione persa, intensa. Il suo fascino condensato nello sguardo, sicuro e penetrante; nella barba che gli conferisce un aspetto un po' rude e al contempo dolce; nella fronte appena corrugata, che lascia intendere pensieri seri; nel collo con l'osso delle scapole ben visibile e l'accenno di muscolatura che si intuisce sotto la maglia. C'è bisogno che lo nomini? Certamente no, ma per onore a lui, sto parlando di Alain Delon. Un mito. Una bellezza senza tempo. 

 

Per lui ci vogliono i colori. L'azzurro dei suoi occhi non può non essere esaltato. Bello in gioventù, bello in età matura. Un bello sopra i belli, che non ha bisogno di altri aggettivi. Tutto in lui è armonia, è perfezione e non può non essere amato dalle donne. Lo avrete sicuramente riconosciuto. Paul Newman. 

 

Con le rughe forse è più attraente che senza. Il tempo migliora il suo fascino. Ha fatto innamorare migliaia di fans in tutto il mondo e chi di noi non ha desiderato che fosse il nostro Ufficiale gentiluomo o il nostro elegante e ricco salvatore che ci riscatti da una vita qualunque per farci diventare la sua Pretty Woman? Ma certe fotune si sognano e basta. Ma a noi può bastare! Richard Gere, ti stiamo aspettando. 


Sean Connery ha bisogno solo di essere guardato. Prestante, dall'espressione tenebrosa, Sean incarna un mistero da amare.  Il suo fascino penetrante è cresciuto con lui, restando permeato in ogni ruga con l'avanzare dell'età e rimarrà intramontabile nonostante la sua scomparsa lo scorso 31 ottobre. Una carrellata di pellicole di fama internazionale lascia la sua elegante bellezza incastonata nella storia del cinema come una pietra preziosa.

Bèh, l'avrete capito: l'uomo maturo attrae moltissimo. Lo sanno bene le ammiratrici di George Clooney che all'età di 60 anni il prossimo mese di maggio, vanta ancora una permenenza nella top dei sex symbol. Il suo successo è stato decretato interpretando il ruolo del dottor Douglas "Doug" Ross, nella longeva serie medica della NBC E.R. - Medici in prima linea. Cosa possiamo aggiungere? Nell'immaginario collettivo George rappresenta la classe e la perfezione. Lo ha detto anche la scienza: George Clooney rispecchia esattamente i canoni della perfezione e il suo viso è il più bello al mondo. E questo secondo calcoli accuratissimi: il bel George corrisponde per il 91,86% alla formula, finora segreta, della perfezione.

E Raul Bova? Ne vogliamo parlare? Anche per lui la bellezza è rimasta intatta nel tempo. Anzi, come un buon vino, invecchiando, migliora. Agile, scattante, muscoli giusti al posto giusto grazie anche al suo passato da nuotatore. E non in ultimo, il punto di forza di ogni stupore: lo sguardo. Niente di più accattivante. Siete d'accordo?

 

Una bellezza tutta italiana quella di Alessandro Gassman che unisce al dono di madre natura anche uno stile impeccabile di eleganza, sia classica che contemporanea. Il suo viso cattura nell'armonia delle labbra ben disegnate, degli occhi neri e profondi e il fisico sicuramente accompagna gradevolmente molte donne verso di lui, nonostante i suoi 56 anni. 


Nel 1997, l’uscita del colossal Titanic”, consacrava anche l’inizio della fama e della notorietà di Leonardo DiCaprio. Un po’ sbarazzino e dallo sguardo furbetto, DiCaprio incanta le ragazze negli anni Novanta, ma nulla è cambiato a distanza di 20 anni circa. Stesso fascino, stessa risolutezza e sempre sulla cresta dell’onda, il divo di Hollywood non teme il tempo e qualcuna tra noi redattrici mi ha detto che se non lo inserivo nella top, non era valida. Certamente non potevo che esaudirla. 

 

Tra i classici, non si può non inserire lui: Kevin Costner. A detta di qualcuno è invecchiato male, ha perso il suo fascino, ma in questa foto, direi non proprio!

 

Uno scatto perfetto per un fisico perfetto. Un attore strepitoso, un palestrato seducente. Parliamo di Will Smith. Oggi ha 52 anni, ma non potevamo non nominarlo. 

 

Alvaro Morte, o meglio all'anagrafe, Álvaro Antonio García è l'attore che intepreta il professore nella serie Netflix La Casa di carta. Rappresenta la nuova generazione di latin lover: occhiali, barba incolta, chioma arruffata e look da intellettuale. Ma il personaggio della serie, truccato ad arte per il suo ruolo, è anche un uomo di rara bellezza che gli fa scalare le top dei più belli del momento. O almeno, a noi della redazione, piace. Voi che ne pensate?