PAN: in arrivo un museo dedicato a Massimo Troisi e altri artisti napoletani

Blog Image

di Fabiana Lo Coco

8/4/2021

Ascolta "PAN: in arrivo un museo dedicato a Massimo Troisi e altri artisti napoletani" su Spreaker.

Fonte foto: youmovies.it

Al PAN (il Palazzo delle Arti di Napoli che si trova in via dei Mille) ci sarà un museo creato per omaggiare gli artisti che hanno fatto la storia del teatro e del cinema partenopeo. L'idea iniziale è stata proposta da Lello Arena sul quotidiano "La Repubblica" il quale ha dichiarato che sarebbe stato bello avere uno spazio dedicato a La Smorfia, il gruppo di cabaret di cui faceva parte negli anni '70 insieme a Massimo Troisi ed Enzo De Caro. Ma anche, più in generale, un Museo sullo Spettacolo Napoletano. Le sue parole sono state prese così in considerazione da Annamaria Palmieri, neo Assessore alla Cultura di Napoli, che ha deciso di creare il museo proprio al PAN.

Con ogni probabilità dopo quest'estate potrebbe esserci già una prima mostra di tutti gli oggetti che compaiono nelle scene di vari film ed opere teatrali partenopee. Costumi e cimeli vari, infatti, attualmente si trovano in spazi non accessibili dal pubblico come ad esempio il centro di produzione Rai e i teatri della città. In primo luogo ci si incentrerà sulle opere di Massimo Troisi e a tal proposito Arena in persona ha dichiarato che metterà a disposizione del museo alcuni dei cimeli originali, che sono stati utilizzati durante il periodo de La Smorfia. Successivamente si metteranno alla mostra di tutti i ricordi originali di altri attori e del mondo dello spettacolo napoletano. 

Un'idea di tutto rispetto quella di Lello Arena, soprattutto se si considera che la città partenopea è famosa, tra le tante altre cose, anche per i grandi personaggi che ci ha saputo regalare. Da Totò ed Edoardo De Filippo fino ad arrivare a Massimo Troisi, Sofia Loren, Tina Pica, Vittorio De SicaBud Spancer, Roberto Murolo e Roberto De Simone, solo per citare qualche nome degno di nota. Tutti nomi che avranno lo spazio che meritano e che non vediamo l'ora di visitare, finalmente.