A Napoli riaprono i musei, un biglietto omaggio per chi visita il Museo e Real Bosco di Capodimonte in compagnia

Blog Image

di Selene Sovilla

16/1/2021

Ricominciamo Insieme. Con questo slogan vuole ripartire il Museo e Real Bosco di Capodimonte (NA), il quale riaprirà i maestosi battenti lunedì 18 Gennaio 2021 dopo cinque mesi di chiusura forzata e di sola fruizione online delle sue opere.

 

Ma “Ricominciamo Insieme” è anche il nome dell’iniziativa di benvenuto con cui verranno accolti tutti i visitatori per la prima settimana di riapertura: da lunedì 18 a venerdì 22, infatti, il museo partenopeo offrirà un biglietto gratuito a ciascun accompagnatore, “1+1 free”. La prenotazione è obbligatoria e sarà sufficiente acquistare un ingresso intero tramite l’app “Capodimonte”, scaricabile sia da Google Store che da App Store, oppure attraverso il sito web del concessionario di biglietteria Coopculture. Un vero e proprio invito al pubblico a riavvicinarsi all’arte e alla cultura, come afferma anche il Direttore Sylvain Bellenger: “Vogliamo lanciare un piccolo segnale per «ripartire insieme» dall'arte e dalla cultura e poter apprezzare le mostre in corso, tutte prorogate”.

 

Sono difatti quattro le mostre attualmente presenti al Museo e prorogate fino all’11 Aprile 2021, ossia “Luca Giordano, dalla Natura alla Pittura”, “Napoli di lava, porcellana e musica”, “Santiago Calatrava, nella luce di Napoli” e “Christiane Lohr”, quest’ultima parte del ciclo di mostre focus “Incontri Sensibili”. Ma non solo: proprio lunedì 18 Gennaio, alle ore 12:00, verrà inaugurata la nuova mostra “L’Ottocento e la Pittura di Storia: Francesco Jacovacci”, a cura di Maria Tamajo Contarini, per il ciclo “L’Opera di racconta”, e allestita da Rosa Romano. Il dipinto al centro dell’evento sarà proprio “Michelangelo sul letto di morte di Vittoria Colonna”, realizzato da Jacovacci nel 1880 e recentemente restaurato grazie al supporto dell’associazione “Amici di Capodimonte Ets”.

 

 

"Michelangelo sul letto di morte di Vittoria Colonna" (1880),

Museo e Real Bosco di Capodimonte

 

 

Nell’opera è raffigurato il corpo senza vita di Vittoria, poetessa e nobildonna rinascimentale nata a Marino attorno il 1490, legata in vita da una profonda amicizia con Michelangelo – e del cui legame rimangono oggi prova alcune lettere e sonetti corrisposti negli anni tra i due. Al suo fianco è ritratto difatti il celebre artista, chinato su di lei in un gesto di ultimo saluto. Cantata anche da Ludovico Ariosto, Vittoria morì a Roma nel 1547 ed è considerata una tra le maggiori poetesse dell’epoca. E sono molti gli autori che nelle loro opere hanno voluto dedicare un passo a questo triste istante, da Ascanio Condivi fino ad Ugo Foscolo, come altrettanti sono i dettagli contenuti nel dipinto da cui poter trarre spunto di discussione – dalla figura maschile più a destra, ai rami d’alloro posati sul corpo della donna.

 

All’evento di inaugurazione saranno presenti il direttore Sylvain Bellenger, la curatrice Maria Tamajo Contarini, la restauratrice Karin Tortora, Errico di Lorenzo, presidente dell'associazione Amici di Capodimonte, e Carmine Romano, responsabile del progetto di digitalizzazione del museo per l'ideazione del video sulla mostra con la regia di Rossella Grasso.

 

Sia il Museo che il Real Bosco saranno aperti dal lunedì al venerdì (incluso il mercoledì), e rimarranno invece chiusi nel fine settimana come misura di contenimento del contagio da Covid-19. Ma le iniziative del museo non si fermano qui. Per i più piccoli, l’associazione MusiCapodimonte, assieme alla Compagnia Arcoscenico e accompagnati al pianoforte dal Maestro Rosario Ruggiero, racconteranno tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.00 i segreti della Reggia e dei suoi abitanti più celebri, all’interno del Salone degli Arazzi.

 

Inoltre, fino al 18 Marzo 2021, i visitatori più social potranno partecipare ad un contest fotografico su Instagram, tramite gli hashtag #CapodimonteNewPointOfView e #CapodimonteNewPointOfYou, ritraendo Capodimonte attraverso un punto di vista inedito o insolito. Gli scatti migliori saranno selezionati da una giuria composta dal Direttore del Museo Sylvain Bellenger, dai curatori e dall’Ufficio di Comunicazione: il primo posto verrà premiato con un ingresso annuale gratuito al Museo, mentre il secondo e terzo posto si aggiudicheranno un ingresso trimestrale omaggio.

 

Per maggiori informazioni, si consiglia di visitare il sito web del Museo o contattare gli uffici al numero 081 7499111.

 

Le motivazioni per una visita di certo non mancano!