Il lago di Iseo torna a sognare con le mani giganti di Quinn

Blog Image

di Naomi Filoramo

18/1/2021

Ci troviamo ad Iseo, un luogo ricco di storia, leggende e luoghi da scoprire, qui l’artista Lorenzo Quinn ha deciso di mettere le sue mani con una sua straordinaria opera d’arte.

 

Dopo il successo internazionale di The Floating Piers di Christo e un anno alquanto terribile per il settore del turismo, il lago di Iseo torna a sognare il rilancio grazie alla fantasia e alle mani (in tutti i sensi) dell’artista Lorenzo Quinn, che ha ideato per il Sebino un’installazione davvero suggestiva. Il progetto di cui si parla ormai da un paio d’anni, prevede la realizzazione di un pontile e di una piattaforma a largo di Sulzano, di fronte alle Palafitte. A sovrastarlo, nello stile dell'artista, due grandi mani che sorreggono un mappamondo verde. Un qqualcosa che lascerà sicuramente senza parole, imponente e che attrarà l’attenzione di moltissime persone in tutto il mondo.

 

L’installazione, di stampo ambientalista, è intitolata “You are the world” e Quinn ne ha svelato le immagini con un video pubblicato nelle scorse ore su Facebook. Lorenzo Quinn, il cui nome forse a molti, dice poco, è un’artista di fama internazionale, figlio del celebre regista Anthony Quinn. Le sue enormi “mani”, segno caratteristico dell’artista, sono comparse in diverse località del mondo. Per la nuova opera a Sulzano, però, gli scogli da superare (naturalistici, tecnici e anche economici) sono ancora numerosi. Quindi non si hanno ancora informazioni certe su quando inizieranno i lavori e la data prevista di inaugurazione.

 

Una cosa e certa sarà un vero e proprio lancio per Iseo e per il settore del turismo.